Bando per la concessione di contributi per la partecipazione delle PMI alle fiere internazionali in Lombardia

Che cos’è


Bando Fiere sostiene le MPMI attraverso la partecipazione alle manifestazioni fieristiche internazionali che si svolgono in Lombardia, in modo da creare occasioni di incontro tra imprenditori italiani ed esteri, finalizzati ad attrarre investimenti e a promuovere accordi commerciali, mediante un contributo a fondo perduto.


A chi si rivolge


Possono presentare domanda le micro, piccole e medie imprese che, al momento della richiesta di erogazione, siano in possesso di almeno una sede operativa in Lombardia.


Dotazione finanziaria


La dotazione finanziaria è pari a 4,2 milioni di euro.


Cosa finanzia


Sono ammissibili progetti che prevedano la partecipazione dell’impresa, come espositore direttoa una o più fiere internazionali che si svolgono in Lombardia e inserite nel calendario fieristico regionale.

L’agevolazione è concessa a:

  1. Nuovi espositori“: laddove l’impresa richiedente, relativamente a tutte le fiere indicate nel progetto, non abbia partecipato nelle precedenti 3 edizioni, per le fiere con cadenza annuale o inferiore o nelle precedenti 2 edizioni, per le fiere con cadenza biennale o superiore.
  2. Espositori abituali“: laddove l’impresa richiedente, relativamente ad almeno una delle fiere indicate nel progetto, abbia già partecipato almeno una volta nelle precedenti 2 o 3 edizioni, a seconda della cadenza della fiera.

 

Spese ammissibili


Sono ammissibili le spese per:

  1. costi per la partecipazione alla fiera;
  2. consulenze propedeutiche alla partecipazione e consulenze per la gestione dei follow up  e spese di comunicazione relative alla fiera (max 20% della voce di spesa 1);
  3. costi di personale (riconosciuti in maniera forfettaria per il 20% della voce di spesa 1 e 2);
  4. costi generali (riconosciuti in maniera forfettaria per il 7% delle voci di spesa 1, 2 e 3).


Caratteristiche dell’agevolazione


L’agevolazione si configura come un contributo a fondo perduto  concesso in percentuale delle spese ammissibili, secondo il seguente dettaglio:

Nuovi espositori fino a un massimo di 15 mila euro:

  • 50% delle spese ammissibili, nel caso di partecipazione una sola fiera;
  • 60% delle spese ammissibili, nel caso di patecipazione a due o più fiere, incluse diverse edizioni della stessa fiera.

Espositori abituali fino a un massimo di 10 mila euro:

  • 40% delle spese ammissibili, nel caso di partecipazione a una sola fiera;
  • 50% delle spese ammissibili, nel caso di partecipazione a due o più fiere, incluse diverse edizioni della stessa fiera.

Premialità:

  • + 5% in caso di microimpresa;
  • + 5% in caso di startup.

Non sono ammissibili progetti con spese inferiori a 6 mila euro.

L’erogazione avviene a saldo in un’unica soluzione, a seguito della rendicontazione finale.

L’agevolazione è concessa nei limiti del:

  • Quadro Temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19 (fino a scadenza di tale regime)
  • De minimis (successivamente alla scadenza del Quadro Temporaneo).

 

Cesare Musotto

Direttore EPC
Ho una laurea in Scienze Politiche e da sempre mi occupo di progettazione europea e di ricerca. Ho perfezionato in questi anni la conoscenza di programmi europei in ambito agricolo e di sviluppo locale. Mi occupo di gestione progettuale e rendicontazione delle spese. Mi piace navigare in rete, costruire banche dati ed elaborare modelli di benchmarking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti