La finanza agevolata e le imprese di fronte al Covid-19

A rischio crisi di liquidità 16 mila tra le imprese che nel 2019 hanno ricevuto finanziamenti con garanzie pubbliche. La sopravvivenza di molte aziende e il rilancio dell’economia dopo il Covid-19 passa attraverso le misure di agevolazione messe in campo dal governo. Fondamentale per le imprese orientarsi tra i diversi strumenti di finanza agevolata per cogliere tempestivamente le nuove opportunità.Il Covid-19 produrrà effetti molto rilevanti sul sistema produttivo italiano impattando negativamente su performance e rischio di default delle aziende. Come evidenziato dall’ultimo Cerved Industry Forecast e da un recente studio di Cerved, nel 2020 le imprese italiane potrebbero vedere i propri ricavi contrarsi del 17,8%, con 146 mila aziende che nello stesso anno potrebbero entrare in crisi di liquidità.Nei prossimi mesi la finanza agevolata – che comprende centinaia di strumenti a supporto dello sviluppo di microimprese e PMI – svolgerà un ruolo strategico nel guidare la ripartenza dell’economia italiana. EPC impiegherà il suo ampio patrimonio di informazioni per valutare l’efficacia delle misure di sostegno alle imprese, facilitando l’accesso ai finanziamenti comunitari, nazionali e regionali, messi in atto in misura straordinaria a causa dellla pandemia, trasformando una minaccia allo sviluppo aziendale in una formidabile opportunità di crescita,individuando misure e bandi adatti alle loro esigenze. Un bando di assoluto interesse per le aziende lombarde è Credito Adesso Evolution

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti